GUIDA AL SITO

Alimentazione

Biblioteca

Pappa Reale: Come Riconoscerne la Qualità

Si legge in 5 minuti La Pappa Reale è un importante alimento funzionale spesso impiegato nella preparazione di cibi e cosmetici. Ha dimostrato di possedere proprietà antinfiammatorie, trofiche, antiossidanti e persino attività antitumorali, almeno negli studi in vitro. Le molecole attive sono verosimilmente acidi grassi, proteine e composti fenolici. Descriverne le attività va oltre lo scopo di questo testo, che si concentrerà sulla composizione e le trasformazioni della pappa reale, per aiutare l’utente nella scelta di un prodotto di qualità.

INTRODUZIONE


Ape OperaiaIn questi anni, il concetto di alimentazione e quello di nutrizione sono andati evolvendosi, passando dal concetto di “nutrizione adeguata”, ossia l'introito di calorie e nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze dell'organismo, al concetto di “nutrizione ottimale” in cui, oltre ai nutrienti, è importante assumere anche sostanze che migliorino in generale il benessere, riducendo al contempo il rischio di sviluppare alcuni tipi di malattie. In quest'ottica, gli alimenti funzionali, o super alimenti, possono giocare il loro ruolo. Naturalmente ricchi o addizionati di composti bioattivi, gli alimenti funzionali stanno conquistando ogni anno fette di mercato, ad un ritmo del 15-20%. Tra questi ci sono  gli alimenti derivanti dall’ apicoltura come la pappa reale, il miele e la propoli. 

LA PAPPA REALE


La pappa reale uno dei cibi funzionali  più attraenti mai commercializzati. E’ una secrezione lattiginosa densa derivante delle ghiandole faringeali e mandibolari delle api operaie [Apis mellifica]. Costituisce l'alimento principale della regina durante tutta la sua fase larvale.  Moltissimi studi hanno attribuito alla pappa reale un'importanza strategica nella crescita dei suoi tessuti e questo ha attirato l'interesse delle industrie cosmetica, farmaceutica e degli integratori nutrizionali. Questo ne ha incrementato la domanda e ad oggi, attraverso il processo "Doolittle", la produzione sostiene adeguamtamente la domanda. I principali paesi produttori sono localizzati nell'est asiatico, tra tutti la Cina, Taiwan e Giappone. Le produzioni europee sono più modeste per volume. 

 

COMPOSIZIONE DELLA PAPPA REALE


La pappa reale è un materiale estremamente complesso, in cui a carboidrati, proteine e acqua vanno ad associarsi importantissimi acidi grassi. Data la natura biologica del prodotto, le percentuali  delle componenti sono estremamente variabili e facilmente deteriorabili a seconda delle condizioni di conservazione. Approfondire la conoscenza della composizione della pappa reale permette al consumatore di apprezzarne meglio le qualità e comprenderne lo stato di conservazione ed eventuali adulterazioni, [piuttosto frequenti considerato l'ampia domanda del mercato]. La pappa reale fresca è composta per lo meno del 60% d'acqua, tra il 3 e l'8% da lipidi e perlomeno dall'1,4% di acido 10 idrossidecenoico, tra questi più rappresentativo da un punto di vista biologico. Sono poi abbondanti le proteine [tra il 9 e il 18% in peso] e a seguire gli zuccheri, tra tutti il fruttosio e glucosio il saccarosio, delle percentuali oscillanti tra il 3 e il 18%. Sono presenti minerali come Potassio, Magnesio, Ferro e Zinco ed altri, presenti solo in tracce.

Composizione pappa reale

 

 

 

 

COME RICONOSCERE UNA BUONA PAPPA REALE


Un prodotto fresco e ben conservato ha un aspetto gelatinoso, una colorazione che vira tra il bianco e il giallo, un odore pungente e un sapore oscilla tra l'acido e dolce. Con il passare del tempo, la pappa reale stoccata diviene più scura e rancida. Per una conservazione ottimale la pappa reale deve essere congelata. La viscosità varia a seconda del contenuto d’acqua e dell'età del prodotto, aumentando mano a mano che la temperatura sale oltre i 5° gradi Celsius. L'indice di qualità più evidente, di più facile lettura nelle etichette è invece il contenuto in acido 10 idrossidecenoico, composto  talmente abbondante nella pappa reale da essere un vero e proprio marker della qualità della pappa reale. Una buona pappa reale fresca deve superare l'1,4% in acido 10 idrossidecenoico. Se conservata temperatura ambiente la pappa reale perde fino allo 0,6% di acido all'anno. Preparazione di scarsa qualità o preparazioni fraudolentemente adulterate possono presentare titoli più bassi; viceversa, pappa reale Liofilizzata presenterà concentrazioni largamente superiori a quanto scritto; ciò permette di considerare il liofilizzato una forma di pappa reale molto concentrata e di facile conservazione E non deve stupire che nel mercato la maggior parte dei prodotti a base di pappa reale contengano in realtà la sua componente liofilizzata per esigenze di formulazione ed efficacia.

 

MOLECOLE AD ATTIVITA' BIOLOGICA NELLA PAPPA REALE


Le più importanti sono le proteine, il già citato acido 10 idrossidecenoico e l’adenosina. Mentre le proteine rivestono un ruolo importantissimo soprattutto per lo sviluppo della regina, l'adenosina e l'acido grasso possono svolgere un ruolo importante anche nella biologia di altri organismi.

ADENOSINA


L'adenosina è una base azotata della famiglia delle colline che nella pappa reale È presente come prodotto di degradazione dell'ATP e dell' l’ADP. Oltre rivestire un importante ruolo nel metabolismo energetico di ogni cellula vivente; adenosina ha anche un importante ruolo per quanto riguarda la neurotrasmissione. Non è infrequente osservare negli alimenti funzionali, come ad esempio nei latti umanizzati per bambini, la presenza di quantitativi di adenosina, per favorire un'alimentazione ideale dell'infante. Una buona pappa reale fresca comprende tra i 27 e i 50 µg per ogni grammo di adenosina, Mentre la liofilizzata, naturalmente più concentrata, presenta dei quantitativi che oscillano tra i 2 µg di 173 µg per ogni grammo di pappa reale. 

 

ACIDO 10 IDROSSIDECENOICO


In letteratura scientifica abbondano pubblicazioni sugli utilizzi dell'acido 10 idrossidecenoico. Utilissimo soprattutto in dermatologia, dove risulta utile nella guarigione delle ferite e nello stimolare l’idratazione profonda della pelle, questo acido grasso è il marker di qualità del prodotto, essendo peculiare della pappa reale e permettendo di rivelarne eventuali adulterazioni. Un po’ come l’oleurepeina per l’olio d’oliva, diminuzioni nella sua presenza sono indice di probabile sofisticazione del prodotto. 

CONTAMINAZIONE DELLA PAPPA REALE 


A differenza del miele e della propoli, la pappa reale è molto meno contaminabile. Tuttavia, è importante ricordare contaminazioni come quelle da antibiotici (cloramfenicolo, CAF) negli alveari; questo ha portato alla produzione di pappa reale contaminata, condizione particolarmente grave ricordando che molti prodotti a base di pappa reale sono destinati all'alimentazione di bambini. I dati risalgono al 2003 e la presenza di CAF è stata individuata in 29 su 35 campioni, tutti reperiti su territorio italiano. L'uso di antibiotici, è bene ricordarlo, è proibito a livello europeo. Vale la pena di ricordare alcuni casi di contaminazione da melamina, particolarmente gravi a causa dell'elevato rischio di nefrolitiasi e morti associate. Gli ultimi studi risalgono al 2009.

ADULTERAZIONI DELLA PAPPA REALE


Quello dell'adulterazione è ovviamente il problema più frequente della pappa reale; l'alta domanda può portare i produttori a prassi scorrette e illegali. Spesso questa viene adulterata con miele e questo produce un aumento dei livelli di zuccheri e una diminuzione nei livelli di acido 10 idrossidecenoico. Ancora sono possibili adulterazioni con lo yogurt bianco, per modificarne la caratteristiche organolettiche. Adulterazioni con il mais possono essere identificate attraverso un aumento del contenuto d'acqua di una diminuzione dei livelli di acido 10 idrossidecenoico, che rimane il marker di qualità più importante, sebbene stia emergendo l'importanza delle frazioni dei pollini residue. 

Mercoledi 2 Luglio 2014

Categorie

I pi letti della categoria
 
IL POLLINE: COME RICONOSCERNE LE QUALITA'
Continua
 
SNACK S O NO? UN DECALOGO PER GESTIRLI
Continua
 
Sappiamo Davvero Qual la Giusta Dieta per Gestire il Diabete?
Continua
I pi richiesti della categoria
 
HIPP BIO 1 LATTE POLV BB 600G
› Scopri
 
ZER% GLUTINE GALL RISO B SALE
› Scopri
 
ZER% GLUTINE ORIGAMI MAIS S/SA
› Scopri